Azienda

Nel dicembre 2004 Demetrio (grafico e fotografo pubblicitario), Roberto (architetto con la passione del web), Angela (ragioniera contabile) e Fabio (direzione commerciale), danno vita al progetto KALìt, un progetto editoriale coraggioso rivolto alla promozione del territorio calabrese (KALìt è l'acronimo di KALabria In Testa).
Dal 2004 al 2007, assieme all'Ente Parco Aspromonte e all'Università di Agraria, approfondiscono il tema "Territorio" producendo video, riviste, libri e siti internet. Nello stesso periodo lavorano per la pubblicità di diverse aziende produttrici calabresi.
Come sempre... Demetrio è a caccia di novità. E' alla ricerca di un nuovo supporto cartaceo su cui stampare i paesaggi che fotografa o disegna.
Nel dicembre 2007 KALìt stampa la sua prima carta di riso.
Il soggetto è il porticciolo turistico di Scilla con le storiche "spadare". Quell'immagine che profuma di antiche storie marinare, su quella carta sottile e particolare, affascina tutto il Team, tanto da spingerlo pian piano a sperimentare varie tecniche di stampa e di applicazione su vari supporti.
Contemporaneamente inizia una ricerca creativa e si abbozzano le linee grafiche delle prime carte.
I primi disegni si rifanno a figure ormai note, ovvero allo stile vittoriano. Le successive iniziano a diversificarsi, alcune continuano ad approfondire lo stile classico, altre sondano stili più moderni, altre ancora si agganciano ad attualissime tendenze grafiche.
Ma la vera scoperta è offrire al cliente la possibilità di stampare su carta di riso ciò che desidera, sia esso un disegno o una foto.
A Maggio 2009 si decide di presentare questa esclusiva al Planet Creativity di Parma. E' un successo!
Questo consenso generale entusiasma così tanto che, nel 2010, la carta di riso KALìt è esposta al PaperWorld di Francoforte.
KALìt oggi conta nel suo catalogo 500 carte di riso diverse ed è presente in Italia, Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Lituania, Ungheria, Taiwan, Lettonia, Estonia, Russia, Polonia, Grecia.
Ma, come sempre... siamo a caccia di novità!